Benevento – Pordenone: emozioni in campo e sugli spalti – probabili formazioni

Un sabato energico e pieno di carica emotiva per il Benevento e i suoi tifosi che, al Ciro Vigorito, attendono il match contro il Pordenone.

Una partita attesissima tra la capolista del campionato di Serie B, che ha ben 17 punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici, e quella di mister Tesser che, fino a poche settimane, era di poco alle spalle della compagine di Pippo Inzaghi.

I neroverdi, dopo aver provato a tenere il passo dei sanniti, stanno attraversando un periodo di flessione, non a caso hanno racimolato solo due punti nelle ultime quattro gare. Ben diverso il ruolino di marcia dei Sanniti che continuano a non perdere colpi portando a casa, anche in situazioni difficili, punti preziosi per la propria classifica.

Ben 9 i calciatori a cui “Super Pippo Inzaghi” dovrà rinunciare, partendo dagli squalificati Schiattarella e Volta fino ad Antei, Gyamfi, Tuia, Basit, Kragl, Tello e Vokic, infortunati. Una situazione di totale emergenza che non pochi dubbi sta lasciando nella testa del mister giallorosso.

Con tutta probabilità, si tornerà al vecchio 4-4-2 con Viola ed Hetemaj al centro ed Insigne – Improta sulle fasce. In difesa torna a destra capitan Maggio, il neo acquisto Barba affiancherà al centro del reparto Caldirola e il solito Letizia a sinistra. In attacco potrebbe esserci il tandem Coda-Moncini.

Situazione diversa per i ramarri, che devono fare a meno solo di Bindi e Gavazzi.

La Curva Sud ha preannunciato una dedica coreografica in memoria dell’ex capitano giallorosso Carmelo Imbriani, a sette anni dalla sua scomparsa.

Carmelo Imbriani

Queste le probabili formazioni:

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Barba, Caldirola, Letizia; Insigne, Hetemaj, Viola; Improta; Moncini, Coda.

Allenatore: Pippo Inzaghi

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Semenzato, Camporese, Barison, De Agostini; Misuraca, Burrai, Pobega; Chiaretti; Strizzolo, Ciurria.

Allenatore: Attilio Tesser

Arbitro: Lorenzo Maggioni di Lecco

Diretta video: DAZN

Tommaso Delli Veneri

Tommaso Delli Veneri

Sembra un colpo di fulmine, l'attimo, in cui gli sguardi si incrociano ed immediatamente c'è feeling tra lui e lo studio radiofonico; da allora scatta una sorta di innamoramento nei confronti di questo strumento comunicativo ed insieme vissero per sempre "felici e contenti".