Discarica Sassinoro: il TAR rinvia tutto al prossimo ottobre

Prosegue la lotta contro l’istallazione di un impianto privato di compostaggio a Sassinoro. Ieri, 2 aprile 2019, il giudice del TAR Campania, presso il quale il Comune di Morcone, la Comunità Montana e alcuni privati avevano depositato un ricorso, elencando le criticità che potrebbero compromettere l’ambiente circostante, ha disposto il rinvio della causa al 22 ottobre, motivando la decisione sul calcolo delle distanze del capannone dove dovrebbe sorgere l’impianto, dal fiume Tammaro, che potrebbe essere compromesso dalla lavorazione del sito.

Il Comitato civico “Tutela e Rispetto del territorio” esprime soddisfazione per la sentenza, perchè le problematiche che in questi mesi ha posto all’attenzione delle istituzioni tutte, grazie alla presenza di un presidio permanente, evidenziate attraverso vari studi, sono finalmente state prese in considerazione.

“Un anno fa” dichiara il Presidente Nicola Zacchino “navigavamo nel buio, ma poi con la forza delle idee e con la consapevolezza che quell’impianto avrebbe distrutto per sempre la nostra storia, le nostre radici e il futuro dei nostri figli, abbiamo iniziato questa lotta senza mai lasciare spazio alla resa, una lotta senza respiro per dimostrare che questo impianto è solo ed esclusivamente una questione di affari che una ditta privata vorrebbe venire a fare in un territorio sul quale crediamo gli interessi da portare avanti siano altri, la tutela e lo sviluppo delle nostre peculiarità. Questa decisione è una boccata di ossigeno per continuare a far sentire la nostra voce, portando a conoscenza della comunità di tutto il comprensorio i pericoli che possono derivare quando si decide di stravolgere negativamente un territorio e per continuare a dialogare con tutte le istituzioni sull’inopportunità di certe scelte politiche, secondo un concetto di democrazia che è universale e che dà ai cittadini il potere di scegliere ciò che è meglio per il loro benessere. Sappiamo bene che con ieri non si è messa la parola fine alla questione, ma ci fa ben sperare che siamo sulla strada giusta!

Tommaso Delli Veneri

Tommaso Delli Veneri

Sembra un colpo di fulmine, l'attimo, in cui gli sguardi si incrociano ed immediatamente c'è feeling tra lui e lo studio radiofonico; da allora scatta una sorta di innamoramento nei confronti di questo strumento comunicativo ed insieme vissero per sempre "felici e contenti".