“Sanremo Giovani”: le performance commentate da Claudio Baglioni

In questi giorni si sono tenute le audizioni per “Sanremo Giovani”, il nuovo format Rai in onda dal 17 al 21 dicembre con la particolare conduzione di due baluardi del panorama artistico italiano… il nuovo e il vecchio… Fabio Rovazzi e Pippo Baudo.

In attesa di scoprire chi saranno i diciotto artisti selezionati per sfidarsi insieme ai sei vincitori di “Area Sanremo”, il direttore artistico Claudio Baglioni ha commentato le performance così: “Il livello dei brani che stiamo ascoltando è molto interessante”. “C’è una bella sensazione di sfida, da una parte, ma anche di emozione. Ci sono generi diversi, diciamo che quasi tutte le discipline musicali vengono toccate e il dato interessante è che la musica italiana, popolare che sia, è in ottima salute. Evviva la musica, evviva Sanremo Giovani, evviva la Rai, evviva noi”.

“Sanremo Giovani” prevede una sfida tra 24 artisti selezionati tra i 69 che si sono esibiti nelle audizioni ed i sei vincitori di “Area Sanremo”; il programma sarà così strutturato: i primi quattro appuntamenti saranno di presentazione degli artisti finalisti e andranno in onda dal 17 al 20 dicembre; a seguire ci saranno due prime serate il 20 e il 21 dicembre in diretta dal Teatro del Casinò di Sanremo, nelle quali gli artisti si esibiranno live insieme ad un organico musicale messo a disposizione dalla RAI, e verranno votati dalla Commissione Musicale, con peso percentuale del 40%, dalla Giuria Televisiva, con peso percentuale del 30% e dal pubblico attraverso il Televoto, con peso percentuale del 30%.

Al termine della competizione, verranno proclamati i due vincitori che parteciperanno di diritto tra i Big del 69° Festival della Canzone Italiana.