Bentornata Strega, ripartiAmo!

Questa sera la prima ufficiale della nuova Strega targata Bucchi – Foggia.

Ripartiamo. Settantasei giorni dopo Chievo Verona-Benevento, ultima gara ufficiale disputata della Strega, è di nuovo tempo di calcio giocato. Sebbene sia ancora agosto, è giunta l’ora di fare sul serio per la squadra allenata da mister Bucchi, che questa sera sarà impegnata nel secondo turno di Coppa Italia contro l’Imolese.
La sfida, in programma per le ore 20.00 al Ciro Vigorito, pur non costituendo un impegno arduo per la Strega, è comunque un test importante per una serie di fattori, che proveremo a riassumere di seguito.

ENTUSIASIMO – L’entusiasmo è, da sempre, fattore fondamentale nel calcio e non solo. La partita di questa sera sarà, dunque, importante per non disperdere, anzi l’auspicio è che possa produrre un incremento, quel sentimento di unione tra squadra e tifoseria, rafforzatosi nell’ultima stagione. Difatti, pur nelle tantissime difficoltà, lo scorso campionato ha permesso alla Strega, sicuramente anche per il fascino della Serie A, di rafforzare il cosiddetto “zoccolo duro” e di poter contare e puntare su un seguito sempre maggiore, nonostante la retrocessione. Questo è, indubbiamente, anche l’obiettivo della stessa società, basti pensare ai prezzi degli abbonamenti. Orbene, l’unico modo per non disperdere quest’entusiasmo, anzi per farlo aumentare, passa inesorabilmente da una vittoria contro l’Imolese.

LO STATO DELL’ARTE – Si sa, il calcio d’agosto non fa testo perché spesso le prestazioni in campo sono condizionate dalla preparazione e dalle diverse fasi della stessa in cui si trovano le due squadre in campo. Quanto alla gara di questa sera, ciò vale solo a metà perché pur essendo in fase di preparazione del nuovo campionato, già contro l’Imolese sarà sfida vera, sarà una gara da “tre punti” e sarà anche il primo vero test per verificare il lavoro finora svolto dal nuovo tecnico giallorosso. Dopo le amichevoli disputate a Cascia e quella dell’altro giorno contro l’Ercolanese, la gara di questa sera permetterà a noi e allo stesso Bucchi di verificare lo stato avanzamento dei lavori del “cantiere giallorosso”.

MERCATO – Il Benevento sul mercato ha già agito, bene e in maniera massiccia, consentendo a Bucchi di avere da subito a disposizione almeno un 85% di quella che sarà la rosa definitiva a sua disposizione. Certamente le prossime mosse di mercato non saranno decise in base alla gara di questa sera, né tantomeno in base al risultato della stessa. Ci sono, però, dei ruoli scoperti (vedi esterno sinistro offensivo) e dei giocatori che già questa sera, ad avviso dello scrivente, devono dare delle risposte importanti alla società, al mister e anche a loro stessi. Senza nasconderci dietro ad un dito, stiamo parlando di Di Chiara e Costa soprattutto e, anche, seppur in minima parte visto che è appena arrivato e, quindi, godrà comunque di tempo per dimostrare il suo valore, anche di Volta, atteso dal compito non facile di colmare il vuoto tecnico lasciato dall’addio di Lucioni.
Intanto, Bentornata Strega

Gerardo De Ioanni

Gerardo De Ioanni

Italiano, sannita, beneventano, classe 1988 - Laureato in Giurisprudenza e praticante avvocato con la passione per il calcio, per il giornalismo e per la comunicazione in generale. Gestisce come amministratore la pagina facebook "Salta Salta Lo Stregò" ed è autore del libro "Vincere non è l'unica cosa che conta".